Jean-Noël Jeanneney, In guardia! Breve storia dell’insana passione dei francesi per il duello

In guardia! « Come è potuto accadere che, a partire dalla Rivoluzione, a dispetto del culto della Ragione, durante tutto il diciannovesimo se¬colo e fino alla Grande Guerra, tanti uomini apparentemente sensati abbiano assunto il ri¬schio di mettere in gioco la propria vita puntando tutto sulla sorte in un breve combat¬timento dominato dall’incertezza del caso?

Come capire che si siano sottomessi alla tirannia del « punto d’onore » in un tempo in cui la scienza si affermava, i comportamenti democratici emergevano, la modernità si edificava a discapito delle vecchie abitudini che avrebbero dovuto incarnare le barbarie superate dalla civiltà? Queste sono le domande alle quali il presente libro vuole provare a rispondere. L’autore con il talento del narratore e con il rigore dello storico ci trasporta nell’epoca in cui un’offesa si lavava sul campo con la spada o con la pistola. Questo libro è un mezzo insolito per capire la Francia, « un saggio istruttivo, ludico e appassionato » (Le Figaro).

Jean-Noël Jeanneney, storico, a partire dal 1977 professore di Storia politica a Sciences Po, ha ricoperto numerose cariche pubbliche, fra cui quella di presidente di Radio France e quella di presidente della Missione del bicentenario della Rivoluzione, è stato inoltre membro di entrambi i governi di François Mitterrand e presidente della Biblioteca nazionale di Francia. Ogni sabato mattina conduce su France Culture la trasmissione radiofonica Concordance des temps. È autore del libro L’un de nous deux (Portaparole, 2009, Francia; Portaparole, 2012, Italia), e di numerosi saggi sulla storia contemporanea e sull’evoluzione dei media, tra cui Google sfida l’Europa (Portaparole, 2011), tradotto in 15 lingue.

Portaparole

204 pagine / 18,00 euro
Brossura 12/19,5 cm
Collana : I venticinque
isbn 978-88-97539-52-0

Traduzione dal francese di Emilia Aru

 

Segui il Club su:

Privacy Policy Cookie Policy