Dominique Stella, storica d’arte, specialista di arte moderna

Dominique Stella è una storica dell’arte specializzata in arte contemporanea. È stata direttrice del museo milanese Palazzo Reale per l’arte contemporanea (1993-1998) ed è stata la curatrice di varie mostre tenutesi al Museo, tra cui quella dedicata a César con il patrocinio della Galerie Nationale du Jeu de Paume di Parigi, o anche quelle di Nam June Paik, Hiroshi Teshigahara, Piero Manzoni…. È stata inoltre direttrice delle mostre del Centre Culturel Français di Milano (1996-2002).

Dominique Stella partecipa anche, sin dalla sua nascita nel 1987, all’attività della Fondazione Mudima (Fondazione Internazionale per l’Arte Contemporanea) a Milano. Con il patrocinio della Fondazione Mudima, ha lavorato su tutte le mostre dedicate agli artisti appartenenti ai movimenti Nuovo Realismo e Fluxus. Coproduttrice della mostra di Arman alla Biennale di Venezia nel 2001, curatrice delle mostre di Daniel Spoerri (Dalla A alla Z), produttrice della mostra César La suite Milanaise (1998), curatrice delle mostre di François-Marie Banier, Julien Friedler, Kuma, Gianni Bertini, Gérard Garouste, Robert Combas…

È stata anche rappresentante della Francia per la Triennale di Milano (1998-1999), curatrice della Sélection Française per l’expo « Milano : Europa 2000 » (2000), delle mostre di Dominique Perrault e di Nanda Vigo « Light is live » (2005)

Come curatrice presso Galleria del Credito Valtellinese dal 1992, ha collaborato con il Musée du Jeu de Paume, il Centre Pompidou e molti altri musei francesi. Tra le mostre più rappresentative di cui è stata la curatrice, possiamo citare: Collezioni Private, Victor Brauner, Max Ernst, Magnelli, « La Fotografia tra Storia e Poesia », Olivier Debré, Georges Mathieu, Martial Raysse (Membro del Nuovo Realismo), « Les Affichistes » (4 membri del Nuovo Realismo), Isabelle Muñoz, Takis, Daniel Spoerri (La Catena Genetica), Maurice Henry…

Ha collaborato con diversi musei in tutta Europa, il Grand Palais di Parigi (produzione Centre Pompidou) per la mostra « Le Nouveau Réalisme », autrice per la sezione « Les affichistes », e poi ancora per lo Sprengel Museum di Hannover (2007), il Museo Santa Giulia di Brescia (mostra dedicata a Roberto Mangù « Mar Adentro » 2013). Dominique Stella partecipa attualmente in quanto autrice alla mostra « Poetry of the Metropolis: the Affichistes » (nella sezione dedicata a Mimmo Rotella) al Museo Tinguely di Bales e alla Shirn Kunsthalle di Francoforte (2014/2015).

È oggi anche direttrice artistica della Galleria Agnellini Arte Moderna, che rappresenta Jacques Villeglé dal 2006. Per questa galleria ha organizzato, tra le altre cose, le mostre: Marc Tobey, Il Nuovo Realismo, Opere Grandi-Grandi Opere, Jim Dine, Sam Francis…

Curatrice indipendente, ha collaborato con numerose gallerie – tra cui la Galleria PHD- Corso Italia (Milano), Venti Correnti (Milano), Mudimadrie (Anversa), Galerie Stella & Vega (Parigi), Galerie de France (Parigi), Galleria Tornabuoni (Firenze-Parigi), Maison d’Amérique Latine (Parigi), Galleria ABC-ARTE (mostra Nanda Vigo) a Genova, Mayor Gallery di Londra (mostra Nanda Vigo), Partners & Miucciaccia a Singapore (mostra Jacques Villeglé). In 23 anni di attività, Dominique Stella ha curato all’incirca 95 mostre, dedicate a movimenti storici come il surrealismo e il nuovo realismo ma anche ad aspetti più recenti dell’arte contemporanea.

Ha scritto articoli ed interventi in molte riviste e giornali di arte contemporanea, soprattutto in merito al Nuovo Realismo e su molti autori di fama internazionale, tra cui Jacques Villeglé.

SEGUI IL CLUB SU