Commercio bilaterale Italia-Francia nel 2017

Edoardo Secchi Presidente fondatore Club Italie-France
Edoardo Secchi
Presidente fondatore
ITALY-FRANCE GROUP

La ripresa economica europea ha complessivamente migliorato gli scambi commerciali tra l’Italia e la Francia raggiungono la cifra record di 76,6 miliardi di euro. 

Nel 2017 gli scambi commerciali tra l’Italia e la Francia aumentano del 8,3%, superando i 76,6 miliardi di euro (circa 194 milioni di euro di scambi al giorno).  Le esportazioni francesi in Italia sono state di 35,208  miliardi di euro mentre le esportazioni italiane in Francia sono state di 41,914 miliardi di euro. Il un saldo commerciale a favore dell’Italia è pari a 6,7 miliardi di euro (+4,1% rispetto al 2016).

In Europa la Francia rappresenta il secondo cliente dell’Italia con una quota di mercato pari al 10,5%, preceduta dalla Germania con il 12,8%. Gli Stati Uniti occupano il terzo posto con l’8,8% delle esportazioni, mentre in quarta posizione si trova il Regno Unito con il 5,4% e la Spagna con il 5,1%.

La Francia è anche il secondo fornitore dell’Italia con una quota di mercato dell’8,9%, dietro la Germania con il 16,2%. Seguono la Cina con il 7,7% e l’Olanda con il 5,4%.

L’Italia rappresenta il secondo cliente della Francia con una quota di mercato del 8,7%, dietro la Germania (16,1%), gli Stati Uniti (7,3%), la Cina (7,4%). L’Italia è anche il quarto fornitore della Francia con una quota di mercato pari al 7,8% dietro la Germania (17,2%), la Cina e Hong-Kong (9,2%).

Evoluzione dell’export francese in Italia rispetto al 2016

  • Veicoli : +10,7%
  • Prodotti chimici di base, materie plastiche e gomma sintetica : +7,4%
  • Medicinali e preparati farmaceutici : 6,4%
  • Prodotti della siderurgia : +4,4%
  • Macchine di impiego generale : +3,2%
  • Energia elettrica : +3%

Evoluzione dell’export italiano in Francia rispetto al 2016

  • Veicoli : +6,2%
  • Altre macchine di impiego generale : +5,1%
  • Macchine di impiego generale : +3,9%
  • Articoli in materie plastiche : +3,8%
  • Articoli di abbigliamento, escluso l’abbigliamento in pelliccia : +3,7%
  • Medicinali e prodotti farmaceutici : +3,3%

Fusioni ed acquisizioni Italia-Francia nel 2017

  • Luxottica e Essilor
  • STX France e Finincantieri
  • Campari e Cognac Bisquit

Variazione sul volume degli scambi commerciali

Secondo quanto riportato dalle dogane, il valore degli scambi commerciali possono subire delle leggere variazioni in quanto le proiezioni si basano sulla raccolta di dati generali che vengono trattati prima delle dichiarazioni tardive.

Sources: Ministère du Commerce Extérieur, Douane, Istat, Mise

Segui il Club su:

Privacy Policy Cookie Policy